Home / 0
Caricamento Eventi

Primo Ossola Outdoor Center Trekking

29 Settembre 2018
  • Questo evento è passato.
Trekking ossola outdoor center - escursioni

Visita degli Orridi di Uriezzo e a Baceno della chiesa monumentale, ultima tappa presso l’antica latteria dell’azienda agricola Fattoriamo.

Trekking accompagnato da una guida delle Aree Protette dell’Ossola con l’utilizzo dei pullman di linea.

Partecipazione gratuita, con pranzo al sacco offerto (fino ad esaurimento posti!)

Informazioni e prenotazioni al numero 339/6946452

 

Programma dell’uscita:

PROGRAMMA OSSOLA OUTDOOR TREKKING “facile”!
Visita degli Orridi di Uriezzo e a Baceno della chiesa monumentale, ultima tappa presso l’ antica latteria del azienda agricola Fattoriamo.

Ritrovo ore 08.50 presso l’Ossola Outdoor Center – Via Garibaldi 4 – Crevoladossola.

Partenza ore 09.20 con autobus di linea fermata Ossola Outdoor Center.
Arrivo a Baceno e visita degli Orridi di Uriezzo

Gli Orridi di Uriezzo sono un complesso di gole in Valle Antigorio realizzatosi grazie all’azione dei torrenti che un tempo scorrevano a valle del Ghiacciaio del Toce. Durante l’ultima glaciazione (terminata circa 12.000 anni fa), la Valle Antigorio era occupata dall’esteso Ghiacciaio del Toce. A valle di esso scorrevano innumerevoli torrenti che, con il tempo, hanno eroso la roccia generando strette vallate e gole ad andamento meandriforme. Con il ritiro dei ghiacciai anche i torrenti si sono ritirati e hanno lasciato quelli che sono oggi gli Orridi di Uriezzo. Attualmente infatti i corsi d’acqua non scorrono più all’interno di questi canyon ed è dunque possibile visitarli agevolmente a piedi.

Risalita verso Baceno e visita alla chiesa monumentale.
La Chiesa Parrocchiale Monumentale di San Gaudenzio ha origini molto antiche, infatti i primi documenti che testimoniano l’esistenza di una primitiva cappella risalgono ai primi anni del 1000. Mons. Bascapè, vescovo di Novara dal 1593 al 1615, cita documenti che riguardano una “capella” donata ai canonici di s.ta Maria di Novara da Gualberto, vescovo di Novara dal 1032 al 1039. L’edificio, a pianta rettangolare, era ubicato ove attualmente vi è il presbiterio. Costruita in romanico lombardo, fu dedicata a S. Gaudenzio, primo vescovo di Novara (337-417). Il primo ampliamento va collocato fra il XII e il XIII secolo. Non essendovi spazio sufficiente fu mutato l’orientamento da est a sud, edificando quella parte che oggi è la navata centrale (comprese due “navatelle”) e la facciata romanica compresa fra le due lesene. Nel 1326, ove era situato l’accesso alla primitiva cappella, il chierico Signebaldo de Baceno figlio di Giacomo eresse la “Cappella della Madonna”. Alla fine del XV secolo si avvertì la necessità di un nuovo ampliamento e di un abbellimento della chiesa, vennero cosi’ realizzati, mediante la riduzione dell’ampiezza della navata centrale e il successivo ampliamento in larghezza, delle navate laterali in stile gotico

L’occasione fu data nel 1486 dal matrimonio di Bernardino de Baceno, valvassore imperiale di Antigorio e Formazza, con la nobildonna Ludovica Trivulzio, figlia di Antonio Trivulzio rappresentante del duca di Milano in Ossola, in quel periodo ebbe anche inizio la stesura degli affreschi che furono completati solo nel 1542 con la grande crocifissione sulla parete di destra del presbiterio. A partire dall’ultima decade del Cinquecento, in conseguenza delle nuove norme dettate dal Concilio di Trento, l’interno della chiesa fu soggetto a nuovi interventi tali da modificarne sensibilmente la struttura. Nel 1522-23 avvenne la costruzione del campanile e nel XVII secolo furono trasformati gli altari laterali, chiuse le grandi finestre bifore e aperte nuove ai lati dei quattro altari. Nel 1628 fu costruita la Cappella della “Confraternita del SS. Sacramento”. Nel 1696 fu abbattuta la parete di fondo e vennero costruiti: una nuova abside, il coro e la nuova sagrestia. A metà Ottocento venne restaurata e parte degli affreschi vennero ritoccati. Nel 1914 avvenne la costruzione della cappella esterna. (vedi piantina con le varie fasi costruttive)

Breve sosta per pranzo al sacco.

Visita alla Antica latteria del azienda agricola Fattoriamo a Baceno
L’Antica Latteria di Baceno restaurata ad opera dell’Azienda Agricola Fattoriamo è composta daI caseificio e dall’ area di vendita; le due aree sono state restaurate nel rispetto della storia che questo luogo racconta. Le produzioni rispettano la tradizione ed i sapori locali; si potrà fare un tuffo nel passato gustando i sapori di oggi. All’interno è possibile visitare anche il museo con strumenti caseari antichi e la storia dell’Antica Latteria.

Si prosegue la visita nel comune di Baceno alla scoperta delle bellezze artistiche e naturali.

Ore 16.15 rientro in autobus di linea verso Crevoladossola.

Dettagli

Data: 29 Settembre 2018
Categoria EventoEventi